BENEDICO CHI PREGA PERCHE’ SORGANO TANTE VOCAZIONI FIRENZE, 5 FEBBRAIO 1989 • DOMENICA: S. AGATA VERGINE CHIESA DI S. GIOVANNI BATTISTA

Figlioli miei cari, siamo qui assieme ad abbracciare Gesù, Gesù nella SS. Eucarestia. Tutto per Lui, tutto figlioli miei, per Lui! Con Lui! In LUI! Per Sua grazia, per amore. Oh! Figlioli, Io ringrazio tutti i miei figli che sono qui convenuti in preghiera e quelli che avrebbero voluto essere qui e ora sono uniti in preghiera in altre chiese, nelle case, eh! Stiamo sempre così uniti, figlioli, in preghiera a Gesù, al Suo Cuore Divino, rinnovate ogni giorno la vostra consacrazione al Cuore Divino di Gesù e per suo desiderio anche al Mio Cuore Immacolato.
Vivete, figlioli miei nell’amore, se non c’è amore, oh! Figlioli, nulla vale, nulla.
Benedico queste terre, queste terre in cui a milioni hanno camminato Santi, in cui ora tanti stanno camminando verso Dio nella Santità.
Benedico i Vescovi, i prelati, i ministri di Dio; benedico le parrocchie, le diocesi; benedico tutti i figli miei; benedico chi soffre, benedico chi è emarginato, chi piange il figlio, i figli che hanno voluto trovare rifugio nella droga; benedico i carcerati e chi soffre per loro; benedico le anime consacrate e i laici, che sanno dedicare il tempo libero o tutta la vita per aiutare chi soffre, per aiutare i fratelli che hanno bisogno di non sentirsi mai soli; benedico chi sta percorrendo le corsie degli ospedali; benedico quei tanti miei figli che si adoperano con sincerità, generosità, disponibilità, amore, a sollevare le pene dei fratelli, a curarli, benedico le anime consacrate; benedico tutti coloro che pregano il Signore Iddio, che pregano Me, perché sorgano tante, tante, Sante vocazioni; benedico figlioli miei, in modo particolare i bimbi, sì, e i giovani; voi siate loro di esempio, di testimonianza d’amore, pregate sempre, sempre, sempre; benedico le vostre case, figlioli miei, le case dei vostri fratelli, amici eh!
Benedico i vostri focolari, oh! voi ora non usate più dire focolari, ma Io vi dico – i focolari – nell’intimità della famiglia, eh! Benedico i vostri automezzi, benedico gli oggetti che desiderate siano benedetti e vi benedico con i ministri di Dio, Gesù lo concede, è qui con noi… e Gli diciamo col cuore, col cuore caldo, palpitante: Gesù, Ti amo! Gesù, Ti amo!! Gesù, Ti amo!!! E Gesù, figlioli miei, che sente il vostro palpitare, dice per mezzo della Mamma Sua e vostra e per mezzo dello strumento docile, dice: “Chi lo desidera, abbia a pregare sui fratelli imponendo le mani e pregando così: “Dio Padre, Dio Figlio, Dio Spirito d’Amore, scendi su questo fratello, dà la gioia della salute spirituale, la gioia della conversione, il sollievo nella malattia, fa che sappia amare”. Vi benedico, nel nome di Dio Padre, nel nome di Dio Figlio, Gesù, Fratello vostro, nel nome dello Spirito d’Amore. Amen! Grazie, figli miei, restate ancora un po’ a fare compagnia a Gesù, restiamoci assieme, poi, partecipiamo al ricordo del Suo Sacrificio, della Sua redenzione, partecipiamo al Suo Amore. Grazie, figli miei, ciao! Cari, cari figli miei, amate Dio!